Visto Ghana

by Peo / 29 settembre 2013 / No Comments

Elenchiamo di seguito la documentazione necessaria per ottenere il visto Ghana:

Da sapere:
  • il consolato è aperto dal lunedì al giovedì

Scegli il tipo di visto:  Affari | Turismo 

Visto Ghana per affari

Per ottenere un visto d’affari per il Ghana occorre presentare la seguente documentazione:

  1. passaporto: la validità minima richiesta è di 6 mesi con due pagine attigue libere
  2. n. 1 foto tessera: dimensioni richieste cm 3×4 su sfondo bianco
  3. fotocopia carta di identità
  4. modulo consolare: compilato in ogni sua parte (è importante indicare sul modulo anche il recapito telefonico). Scarica modulo Ghana 
  5. invito dal cliente/sponsor
  6. lettera di richiesta della società italiana: redatta in inglese. Scarica modello lettera di richiesta
  7. copia dell’iscrizione alla camera di commercio del cliente/sponsor in Ghana
  8. libretto di vaccinazione contro la febbre gialla
  9. prenotazione alberghiera

 

 Tempo di rilascio: 7 giorni lavorativi (il Consolato è chiuso il venerdì)

Procedure d’urgenza: non previste 

^ torna su ^

Visto Ghana per turismo

Per ottenere un visto turistico per il Ghana occorre presentare la seguente documentazione:

  1. passaporto: la validità minima richiesta è di 6 mesi con due pagine attigue libere
  2. n. 1 foto tessera: dimensioni richieste cm 3×4 su sfondo bianco
  3. fotocopia carta di identità
  4. modulo consolare: compilato in ogni sua parte (è importante indicare sul modulo anche il recapito telefonico). Scarica modulo Ghana 
  5. libretto di vaccinazione contro la febbre gialla
  6. prenotazione alberghiera
  7. piano voli

 

 Tempo di rilascio:7 giorni lavorativi (il Consolato è chiuso il venerdì)

Procedure d’urgenza: non previste 

^ torna su ^

Le informazioni sopra riportate sono soggette a cambiamenti anche repentini.

La Gaia sas non si riterrà responsabile per ritardi o disguidi non dipendenti dalla sua volontà causati da spedizionieri, pony express, uffici e consolati (es: ritardi nelle consegne,  chiusure improvvise delle rappresentanze diplomatiche, errori nell’emissione dei visti, etc.)